SGUARDI CRITICI SULLE MASCOLINITÀ

MERCOLEDÌ 22 FEBBRAIO 2017 
ORE 15.00 AULA 1.4 
UNIVERSITA' DI VERONA - PALAZZO DI LETTERE 
VIA SAN FRANCESCO, 22 
VERONA

VALERIA RIBEIRO COROSSACZ 
antropologa, Università di Modena e Reggio Emilia 
Etnografia di un soggetto dominante

MASSIMO MODESTI 
Pedagogista interculturale e libero ricercatore
in antropologia Desiderabilità e mascolinità egemoniche nel gay dating

Valeria Ribeiro Corossacz discuterà la sua ricerca presso un gruppo di uomini bianchi di classe medio-alta di Rio de Janeiro, osservando come, in una società strutturata su razzismo, sessismo e diseguaglianze di classe, si costruisce e si vive la condizione di privilegio in termini di classe, sesso e “razza”, e come essa sia il fulcro della riproduzione dei meccanismi di discriminazione sociale. Massimo Modesti ha esplorato il dating nelle piattaforme online per uomini gay/bisessuali dal punto di vista dei giovani di origine asiatica che vivono a Milano. Lo studio rivela un fenomeno di razzializzazione delle gerarchie estetiche e di desiderabilità che orientano la scelta di un partner sessuale e romantico, scelta dalla quale spesso i maschi asiatici sono esclusi nei contesti a maggioranza bianca. Il seminario sarà l’occasione di riflettere sulle metodologie di ricerche che contribuiscono a decostruire il soggetto dominante “universale” e a mettere in luce le categorie sessiste e orientaliste che sostengono le gerarchie di desiderabilità egemoniche.

:: Scarica la locandina in PDF::

Le FARC diffondono Il GENDER

Non si finisce mai d'imparare cose nuove. Oggi veniamo a scoprire dalle Sentinelle in Piedi, che non finiscono mai di stupirci che anche le FARC - Fuerzas Armadas Revolucionarias de Colombia, i ribelli rivoluzionari marxisti che per decenni hanno combattuto contro il governo in Colombia, in realtà invece del Marxismo, volevano diffondere la terribile TEORIA DEL GENDER e FROCIZZARE l'intera Colombia. Attendiamo ora l'annuncio, da parte delle Sentinelle in Piedi, dell'arrivo di un'invasione aliena dalla Stella Vega per distruggere la Famiglia Naturale.

DESIDERABILIA - Il Party del Desiderio

Segnaliamo con piacere un bellissimo ed importante evento nella nostra città.

DESIDERABILIA - Il Party del Desiderio 
Sabato 15 ottobre 2016

c/o Associazione Interzona a partire dalle 18.00 


Per conoscervi e farci conoscere vogliamo invitarvi a una serata di musica, performance, arte e socialità (ospitata da Interzona, Verona).

DesiderAbili è un gruppo eterogeneo di persone con e senza disabilità, nato da poco e con sede a Verona, impegnato a costruire spazi di riconoscimento e confronto per allargare le maglie di ciò che riteniamo affascinante e sessualmente attraente. Cominciamo allora con un party del desiderio, dove nuovi corpi e nuovi movimenti possano vivere insieme uno spazio accessibile di espressione.

Macho free zone: omolesbobitransfobia restano fuori! DesiderAbilia è uno spazio antisessista, antirazzista, antifascista. 


DesiderAbili raccoglie fondi per finanziare le sue attività: e ne abbiamo in mente di grandiose! Associazione Interzona Via Scuderlando, 4, 37135 Verona VR Mappa: https://goo.gl/maps/wYkCTLAvoGy

AMBARABACCICICCICOCCO' tre civette sul KOMOV

AMBARABACCICICCICOCCO' tre civette sul KOMOV che facevano l'amore con il GENDER dell'AMBASCIATORE...
Purtroppo si... a volte (troppo spesso) ritornano. Ed ecco ritornare anche lui, Alexej Komov, un finto ambasciatore che si occupa di divulgare nel mondo l'omotransfobia e le politiche di discriminazione verso le persone LGBT, da tempo portate avanti dalla Russia di Vladimir Putin. La prossima settimana sarà a Verona invitato dai soliti noti.

Segue il comunicato stampa della Comitata Giordana Bruna.

La Lobby Universitaria Gender-frocialista colpisce ancora!


La Lobby Universitaria Gender-frocialista colpisce ancora!
Dalla Comitata Giordana Bruna alla Commissione Cultura della Camera. 
Vi potrà sembrare il titolo demenziale di qualche blog ultracattolico o cattofascista, ma invece non può che darci immensa soddisfazione il fatto che tre amici di Verona, menti sopraffine e validi attivist* lgbtqi, siano stati chiamati dalla Commissione Cultura della Camera dei Deputati per per discutere di un disegno di legge sull'introduzione dell'educazione di genere nelle scuole.
Sono Massimo Prearo, Lorenzo Bernini e Laura Sebastio, studiosi e ricercatori,  il non plus ultra dell'intellighenzia Gender/queer/femminista. 

Ascoltate il loro intervento: Laura Sebastio parla dopo 28 minuti dall'inizio di questo video:
http://webtv.camera.it/archivio?id=9912&position=0 , mentre Massimo Prearo e Lorenzo Bernini intervengono rispettivamente dopo un'ora e 45 minuti e dopo 2 ore e 47 minuti dall'inizio di quest'altro video: http://webtv.camera.it/archivio?id=9914&position=0

Post by Zeus

La Lobby Universitaria Gender-frocialista colpisce ancora!


Dalla Comitata Giordana Bruna alla Commissione Cultura della Camera. 
La Lobby Universitaria Gender-frocialista colpisce ancora!
Vi potrà sembrare il titolo demenziale su qualche blog ultracattolico e cattofascista, ma invece non può che darci immensa soddisfazione il fatto che tre amici di Verona, menti sopraffine e validi attivist* lgbtqi, siano stati chiamati dalla Commissione Cultura della Camera dei Deputati per per discutere di un disegno di legge sull'introduzione dell'educazione di genere nelle scuole.
Sono Massimo Prearo, Lorenzo Bernini e Laura Sebastio, studiosi e ricercatori,  il non plus ultra dell'intellighenzia Gender/queer/femminista. 

Ascoltate il loro intervento: Laura Sebastio parla dopo 28 minuti dall'inizio di questo video:
http://webtv.camera.it/archivio?id=9912&position=0 , mentre Massimo Prearo e Lorenzo Bernini intervengono rispettivamente dopo un'ora e 45 minuti e dopo 2 ore e 47 minuti dall'inizio di quest'altro video: http://webtv.camera.it/archivio?id=9914&position=0

Post by Zeus

Centralino Anti Gender in Lombardia a carico dei contribuenti

LOMBARDIA, TELEFONO “ANTIGENDER”. ARCIGAY: “SI FA PROPAGANDA SULLA PELLE DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE”
“Un provvedimento paradossale, che mentre finge di offrire sostegno alle famiglie in realtà le spaventa con dei fantasmi tutti ideologici e utili solo alla propaganda elettorale”: Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay, attacca l’iniziativa della Regione Lombardia che ha introdotto una linea telefonica di supporto, destinata anche alla segnalazione di progetti sulla “teoria gender” nelle scuole. “Il modo più subdolo di fare politica - dice Piazzoni -  è creare problemi, per poi far finta di risolverli: questa è la strategia della Giunta Maroni.